Il Club

Un po' di storia

La fondazione del Club Nautico di Arzachena è avvenuta formalmente il 13 aprile 1972 grazie allo spirito goliardico e disinvolto di un gruppo di ragazzi di Arzachena che ha deciso di cimentasi nell’arte marinaresca.
Fu con la complicità del Comandante Enrico Valenti che il progetto del circolo prese vita. La sfida raccolta da quei primi dieci soci fondatori è andata avanti raggiungendo ad oggi un totale di circa 200 soci regolarmente iscritti. Dal 1972 il CNA ha partecipato a tutte le edizioni del “Giro di Sardegna” vincendo l’edizione del 1997 quando al timone risuonava il nome di Flavio Favini, a Valencia timoniere di Mascalzone Latino, ed ottenendo nel 2002 il secondo posto con Antonello Ciabatti. Tutto ciò è stato possibile anche grazie al coinvolgimento di nomi noti del settore, uno tra tutti Giorgio Zolezzi, regatante di riconosciuta esperienza internazionale, che si è fatto promotore di straordinarie occasioni di incontro per i giovani velisti, trasferendogli entusiasmo, grande preparazione tecnica, esperienza e dedizione alle discipline marinaresche. Ricordiamo anche lo stage di perfezionamento del 1997, a cui parteciparono personaggi del calibro di Tiziano Nava, Roberto Martinez, Flavio Favini e Francesco Cruciani, che ha scandito uno dei momenti culmine nella storia della attività svolta in questi 40 anni dal Club Nautico di Arzachena.

https://www.clubnauticoarzachena.it/wp-content/uploads/2019/09/IMG-0830-e1575453023565-600x800.jpg

Club Nautico Arzachena

Oggi, grazie sempre alla passione e alla dedizione dei suoi associati, all'esperienza maturata ed al meraviglioso contesto ambientale in cui opera, il circolo ha raggiunto la piena maturità, consolidando il suo ruolo da protagonista nello sport della vela in Italia. Oltre ai numerosi appuntamenti a livello regionale ospitati costantemente, da anni infatti il Club Nautico Arzachena è designato e preferito in qualità di organizzatore di importanti manifestazioni veliche Nazionali ed Internazionali, nelle diverse Classi di Regata che spaziano dai J24 ai Laser, gli Optimist ed i Windsurf.

L’attività giovanile

La maggior parte delle risorse del Club sono impegnate ogni anno nell'attività di promozione della vela giovanile. L’obiettivo è quello di accompagnare i giovani in un viaggio attraverso i segreti e le tecniche di navigazione a vela, della vita in barca e delle regate per capire il valore di un sano e leale agonismo, ma soprattutto il piacere del divertimento e della voglia di stare insieme. Sono fissi in calendario i corsi di vela gratuiti per i bambini delle scuole elementari e medie che gli istruttori del Club Nautico Arzachena organizzano e gestiscono annualmente.
La vela è uno degli sport più complessi e faticosi per un bambino, che richiedono numerosi sforzi fisici per armare la barca a terra, governarla a contatto diretto con gli elementi naturali del mare e del vento, disarmarla una volta rientrati lasciandola in condizioni ottimali. In questa fase importante della formazione giovanile, il Club si affida all'esperienza di istruttori accreditati e con abilitazione dalla Federazione Italiana Vela. L’istruttore ha un ruolo importante nell'educazione del bambino ed è un punto di riferimento al di fuori dell’ambiente domestico per cui la sua preparazione deve essere eccellente Riassumendo, dalle lezioni in aula, alle operazioni in mare, alla logistica a terra, all'aspetto legato alla comunicazione, agli intrattenimenti e alle iniziative culturali, il Club Nautico di Arzachena si distingue da oltre 40 anni per la vivace attività e per la generosa ospitalità offerta, resa possibile solo grazie alla passione per il mare e per lo sport che lega i suoi soci. Ma il ruolo del Cna non si esaurisce qui. Il Club ha ricevuto spesso il plauso dalle numerose strutture ricettive e di ristorazione, dalle aziende che hanno fornito il supporto tecnico, dalle associazioni di promozione turistica e dagli Enti Pubblici coinvolti negli eventi allestiti a Cannigione e La Conia in periodi in bassa stagione. Basti pensare che solo per l’organizzazione del campo di regata vengono impiegate, per ciascuna manifestazione, dalle 10 alle 30 imbarcazioni di appoggio. Sono, inoltre, una decina i prestatori d’opera assunti regolarmente per le giornate dell’evento. Il Club può quindi vantare anche una funzione di stimolo all'attività economica del territorio, e un ruolo concreto nella promozione turistica.

Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?